Organizzare un Safari in Sudafrica con bambini è divertente e affascinante. Nella fase di pianificazione del nostro itinerario del Natale in Sudafrica una delle priorità era la possibilità di far scoprire a Ciccino la natura incontaminata di questo immenso paese e conoscere da vicino i potenti animali che lo popolano.

Informandomi su internet (blog, siti web, gruppi su facebook) all’inizio mi ero un po’ scoraggiata poiché praticamente nessuno accetta di far partecipare bambini così piccoli (siamo partiti con bimbo di 3 anni) alle visite ai parchi naturali sulle gip con i ranger. Solitamente l’età minima richiesta è 6 anni (in alcuni casi anche 8).

La prima cosa che, in base ad esperienza personale, sconsiglio vivamente è di organizzare le visite alle riserve private (Private Game Reserve). Questo per due motivi:

  • costa un patrimonio (si parla di cifre anche intorno ai € 600 per tre persone!)
  • gli animali, seppur in libertà, sono comunque confinati all’interno della riserva.

Abbiamo deciso di non contemplare nel nostro itinerario il Kruger Park, il parco più grande e più famoso del Sudafrica dove è possibile incontrare i famosi big 5 della natura. Questa decisione è stata presa sia perché in soli dieci giorni di viaggio non ci sembrava fattibile concentrarsi sia sul Kruger Park che sulla Garden Route e sia perchè credo che il Kruger Park sia un’esperienza che Ciccino dovrà ricordare per tutta la vita, quindi da pianificare quando sarà più grande.

Vagliando varie ipotesi abbiamo optato di terminare il nostro itinerario proprio alla fine della Garden Route, trascorrendo due intensi giorni all’Addo Elephant Park.

È la natura cantata dai mille uccelli ciò che ti rimane dentro delle notti all’Addo Park. Ti addormenti cullato dai suoni della Terra. Sogni i sogni ancestrali dei nostri antenati, che proprio in queste terre hanno mosso i primi passi. Ti risvegli con l’universo che ti esplode dentro in un tripudio di colori. E tu, uomo o donna o bambino che sia, ti senti una parte di un tutto magniloquente, di un qualcosa che c’è da millenni e che per millenni ci sarà ancora.

Addo_Elephant_Park

Ingresso all’Addo Elephant Park – Safari in Sudafrica con bambini

SAFARI IN SUDAFRICA CON BAMBINI – L’ADDO ELEPHANT PARK

Il parco è situato nella provincia del Capo Orientale a circa 70 km da Port Elizabeth, culmine della Garden Route. E’ uno dei venti parchi nazionali del Sudafrica – nonché terza riserva di tutto il paese – e, estendendosi per circa 1500 km2, è l’ideale per una giornata di visita anche con i più piccoli. Il parco è visitabile sia con le gip organizzate con i ranger che con la propria autovettura. Noi ovviamente abbiamo optato per la seconda scelta visto che Ciccino era troppo piccolo per essere ammesso alle visite organizzate ma devo dire che avrei scelto comunque questa opzione essendo più adatta ai tempi, spazi ed esigenze di un bambino.

All’interno del parco sono presenti tantissimi animali che si espongono al pubblico nella propria quotidianità. Purtroppo durante la nostra visita il clima non è stato dei migliori, avendo toccato punte di 47 gradi a causa dei quali molti degli animali (soprattutto, per nostro enorme rammarico, i leoni) si sono nascosti in cerca di un po’ di ombra negandoci di ammirarli.

Come si può intuire dal nome il numero maggiore di animali è rappresentato dagli elefanti, che superano i 450 esemplari. E’ stata una bellissima sensazione essere così vicini a questi giganti della natura che, con il loro lento incedere, hanno attirato l’attenzione per tutta la durata della visita.

Elefanti – Safari in Sudafrica con bambini

Addo_Elephant_Park

Elefanti e facocero – Safari in Sudafrica con bambini

Ma non solo elefanti: zebre, struzzi, facoceri, uccelli di tutti i tipi, rinoceronti, bufali e, soprattutto, una specie endemica di scarabei stercorari che, detto così fa un po’ senso, ma nel loro contesto sono affascinanti nel loro aspetto quasi preistorico.

Addo_Elephant_Park

Struzzo – Safari in Sudafrica con bambini

Non posso che consigliare di dedicare a questo immenso parco almeno una giornata del vostro tour in Sudafrica con bambini, perché vi regalerà senza alcun dubbio un autentico ritorno alle origini, rappresentato da immensi spazi, assordante silenzio e odori che difficilmente potrete dimenticare. All’Addo Park puoi ammirare i leoni (se non fa troppo caldo), meravigliarti della grazia delle zebre, esaltarti per i branchi di elefanti. Ma all’Addo Park, soprattutto, ti risintonizzi con l’umanità, riassapori l’amore per questa terra e per chi la abita e ti chiedi, con più forza ancora, perché non la ascoltiamo, questa nostra terra che ci chiede di vivere in armonia.

Zebre – Addo Elephant Park – Safari in Sudafrica con bambini

SAFARI IN SUDAFRICA CON BAMBINI – L’ADDO ELEPHANT PARK – COSA PORTARE

Quando si viaggia con bambini, si sa, ci sono degli accorgimenti che i genitori devono sempre tenere bene a mente. Il nostro safari in auto è durato, in totale, circa sei ore perché abbiamo dedicato l’intera giornata ad esplorare in lungo e largo il parco cercando di non tralasciare nulla. Ovviamente sei ore in auto con i bambini piccoli non sono semplici da  gestire, soprattutto per la parte pratica. E’ difficile che si annoino perché staranno con il naso appiccicato al finestrino per riuscire a scovare quanti più animali possibili, ma è probabile che ci saranno momenti di calo dell’attenzione e a quel punto conviene avere con sé dei libri o dei giochi che possano aiutare a distrarli (che possono essere gli stessi che portate per distrarli sui lunghi voli o viaggi in genere).

Dal punto di vista pratico, invece, le due cose che possono impensierire i genitori sono due: la fame e i bisogni dei più piccoli. Sebbene ci siano delle aree di ristoro, consiglio di portare in auto del cibo (sia dolce che salato) per potersi salvare da eventuali attacchi di fame nei momenti in cui si è lontani dai baretti. Per i bisogni impellenti dei nostri piccoli, che come sempre arrivano nei momenti in cui si è lontani dai bagni, consiglio di optare per i vasini portatili e approfittare dei punti in cui si è autorizzati a scendere dal veicolo. Io ho comprato il vasino Potette Plus su Amazon (adatto anche ai bambini più grandi) e mi sembra che ci sia un buon rapporto qualità/prezzo.  Oppure, come ho fatto io durante tutta la durata del viaggio, tenere dei pannolini di emergenza sempre in borsa.

SAFARI IN SUDAFRICA CON BAMBINI – L’ADDO ELEPHANT PARK – INFO UTILI E TARIFFE

Come arrivare:

Da Port Elizabeth (dove si trova anche un importante aeroporto) la strada è molto semplice. Si può accedere all’Addo Elephant Park tramite la strada R335 oppure la N2 con un tragitto di poco più di un’ora.

Come arrivare all’Addo Elephant Park – Safari in Sudafrica con bambini

Costi e tariffe:

R248 (circa € 18) per adulti – R124 (circa € 8) per bambini, visita giornaliera su proprio veicolo

Tutte le altre informazioni le trovate sul sito ufficiale del parco.

 

© 2017 Valigia e Passeggino