Da quando sono mamma mi succede una cosa molto strana: ogni anno, a partire già da Novembre, sento un fortissimo bisogno di aria natalizia, di riempire gli occhi delle luci degli alberi, le orecchie delle canzoncine di Natale e il naso dei profumi di castagne e cannella che tanto mi ricordano il Natale della mia infanzia.
Succede anche a voi? Sarà la maternità che ci rende così romantiche?
Ed è così che la mia ricerca a mercatini di Natale/case di Babbo Natale/attività natalizie è iniziata anche quest’anno. Ed è partita alla grande! Il weekend del 4/5 novembre siamo stati, infatti, ospiti dal Comune di Chianciano Terme che anche quest’anno, per la quarta volta, ha aperto le porte del Paese di Babbo Natale e che durerà fino al 26 dicembre.
Prima di continuare con la lettura, date un’occhiata al video che ho creato e che racchiude i momenti più belli del weekend presso Il Paese di Babbo Natale creato a Chianciano Terme 🙂

Il nostro weekend è iniziato con un bellissimo pomeriggio alle Terme Theia che, grazie alla loro area termale dedicata ai bimbi, permette sia a grandi che piccini di godersi dei momenti di relax e di gioco allo stesso tempo. Le Terme Theia hanno un’area esclusiva dedicata agli adulti, le vasche termale interne ed esterne nelle quali hanno accesso anche i bambini ma solo per pochi minuti, e un intero piano con vasche interne ed esterne dedicate esclusivamente ai più piccoli.
Il nostro momento preferito è stato sicuramente sguazzare nelle acque termali delle vasche esterne, dove il mix delle temperature fredde/calde creava un gioco di fumi davvero particolari. Ciccino e il suo amichetto Baby P. (il bimbo di Lucrezia di Peekaboo Travel Baby) si sono divertiti e mentre riscoprivano un’amicizia nata grazie ai blog delle loro mamme.

Terme Theia – Chianciano Terme

Dopo una notte all’Hotel Milano (dove la colazione è una delle più buone e ricche mai assaggiate!) la giornata è stata interamente dedicata alla scoperta del Paese di Babbo Natale, che sorge all’interno del Parco Acqua Santa.  La mattinata è iniziata con il discorso delle personalità che hanno creato e supportato la nascita di questo luogo magico. Dopo l’emozionante taglio del nastro di Babbo Natale in persona, ci siamo tuffati nel magico mondo iniziando dalla scoperta della fabbrica dei giocattoli dove, un simpatico Super Mario Bros spiega ai bambini come vengono fabbricati i giochi che poi Babbo consegnerà la notte di Natale.
Paese_babbo_natale_Taglio_nastro

Il taglio del Nastro con Babbo Natale

Paese_di_babbo_natale

I sogni sono contagiosi…

Paese_di_babbo_natale

La fabbrica dei giochi

Il salone centrale, ovvero Salone Nervi, è grande e incantato: ogni angolo è dedicato ai bimbi con grandissima cura, ma soprattutto, brulica di Elfi dallo sguardo simpatico. Si inizia dall’Elfo che prende le impronte dei bimbi per apporle sulla personale carta di identità del bambino buono; dopo il passaggio dall’Elfo che da ai bimbi i soldini utili per comprare poi i giocattoli presso l’Elfo Giocattolaio, ci si immerge completamente nelle mille attività che il salone centrale offre: balli di gruppo, teatro dei burattini, visita alla casa degli Elfi e creazioni di lavoretti personalizzati dei bimbi.

Il Salone Centrale – Il Paese di Babbo Natale a Chianciano Terme

Paese_di_babbo_natale

La carta di identità del bambino buono

Poi, finalmente, si passa alla visita della Casa di Babbo Natale (ovvero la Sala Fellini del complesso termale): i dettagli in questa zona sono curatissimi e fanno sognare anche i più grandi. Le renne riposano in preparazione del lavoro importante che faranno accompagnando Babbo Natale e consegnare i regali a tutti i bimbi del mondo. La cuoca matta è la disturbatrice ufficiale facendo ridere i bambini mentre prepara il pranzo per Babbo Natale. Il letto dove Babbo riposa è perfettamente rifatto e il camino aiuta a rendere l’atmosfera natalizia.
Seduto sul suo trono, Babbo Natale con il suo viso dolce e rassicurante accoglie tutti i bimbi facendo loro confidare i loro segreti e dando preziosi consigli. E poi, girato l’angolo, eccola lì, la buca alla quale tutti i bimbi, dopo averle scritte con cura, affidano le loro letterine.
Il_paese_di_Babbo_Natale

Ciccino e Babbo Natale

Letterina_babbo_natale

Letterina imbucata

La grande novità di quest’anno è il Paese delle Fiabe, un luogo con allestimenti essenziali ma efficaci in cui i bimbi, dopo aver fatto la foto con dei giganteschi Masha e Orso, possono accomodarsi e sognare con la fantasia grazie alle brevi fiabe portate in scena da un gruppo teatrale e che raccontano le storie de Il Gatto con gli Stivali, FrozenLa Bella e la Bestia e La storia di Theia Milla, un tenero racconto ideato per spiegare ai bambini come nasce l’acqua termale.

Mondo_delle_fiabe

Il racconto de “Il Gatto con gli Stivali” del Mondo delle Fiabe

Dopo la conferenza stampa in cui ci viene spiegato tutto il lavoro nonchè il coinvolgimento della città nella sua totalità che c’è dietro a questa iniziativa, ci siamo rifocillati con un ottimo pranzo toscano per poi salire a bordo del trenino rosso “La freccia del Natale” che ci ha portato alla scoperta del centro storico e del borgo della splendida Chianciano.
Trenino_babbo_natale

Giro sul Trenino “La Freccia di Natale” del Paese di Babbo Natale a Chianciano Terme

La cosa che mi è piaciuta di più questo weekend non è stato solo scoprire il Paese di Babbo Natale e vedere la luce di gioia negli occhi di Ciccino e di tutti i bimbi, ma è soprattutto realizzare quanto un luogo possa mettersi in gioco cercando di lasciare la propria comfort zone scommettendo su se stessa, amplando i propri orizzonti e cercando di superare di anno in anno i propri limiti. Chianciano, in questo senso, secondo me ha fatto un ottimo lavoro. Si è, infatti, vestita di una nuova veste, lasciando la nomea unica di luogo di turismo termale e rilanciando con il turismo di famiglia, non solo grazie al Paese di Babbo Natale ma anche grazie ai parchi verdi, all’area bimbi delle Terme Theia etc. Inoltre, il coinvolgimento di tutta la comunità è ammirevole: a partire dalle Terme di Chianciano che hanno messo a disposizione il proprio Parco Acuqua Santa, i negozianti che parteciperanno a tante iniziative durante il periodo natalizio, gli hotel che apriranno le loro strutture agli ospiti non esclusivamente per motivi termali. Insomma, credo che altri luoghi potrebbero prendere esempio da questa cittadina toscana.

Il Paese di Babbo Natale a Chianciano Terme – Info Utili

C’è tempo fino al 26 dicembre per visitare questo magico parco natalizio che, oltre allo spazio allestito al Parco Acqua Santa, porterà alla scoperta dell’intera cittadina grazie alla pista del ghiaccio, i Mercatini di Natale e il Presepe, a bordo del simpatico trenino “La Freccia di Natale” si potrà scoprire questo borgo suggestivo e le sue tante attrazioni, come il gigantesco Calendario dell’Avvento sulla facciata del Grand Hotel, le giostrine e l’animazione per bambini in Piazza Italia. Il caratteristico Centro Storico custodirà invece un Presepe d’Autore e sarà il nascondiglio del Grinch che sorprenderà i visitatori con dei simpatici scherzi tra i vicoletti del borgo.

I mercatini di Natale

Tutti i sabato sera torna una delle iniziative più attese: la cena con Babbo Natale. Nella grandissima tensostruttura di Piazza Italia si potrà concludere la giornata con una bella cena in compagnia del personaggio più amato, arricchita dall’intrattenimento dell’animazione del Paese di Babbo Natale.
 
Il Paese di Babbo Natale è stato realizzato da Music Staff da un’idea di Paolo Grossi.
Gli special partner dell’evento sono le Terme di Chianciano, Il Grand Italia Caffè (Gruppo Tabib), il Comune di Chianciano Terme e La Pro Loco di Chianciano Terme.
Trovate le informazioni sul loro sito internet, sulle loro pagine Facebook Instagram. 
 
Orari:
Il Paese di Babbo Natale: venerdì e prefestivi ore 15-20 | sabato, domenica e festivi ore 10-20
Il Mondo delle Fiabe: venerdì e prefestivi ore 15-20 | sabato, domenica e festivi ore 11-20
Prezzi: 
Il Paese di Babbo Natale: € 9 biglietto giornaliero (dai 2 anni in su) – gratis fino ai 2 anni non compiuti, disabili
Il Mondo delle Fiabe: € 9 biglietto giornaliero (dai 2 anni in su) – gratis fino ai 2 anni non compiuti, disabili
Biglietto unico: (Paese di Babbo Natale + Mondo della Fiabe e Masha & Orso): €14 biglietto giornaliero
Cena con Babbo Natale con animazione per bambini: cena tipica toscana a €22 per adulti e a €15 per bambini; menù celiaci a €12. (Per info e prenotazioni 340.1652181 – 0578.070015).
Giorni di apertura:
novembre: 24 – 25 – 26
dicembre: 1 – 2 – 3 – 6 – 7 – 8 – 9 – 10 – 15 – 16 – 17 – 23 – 24 – 25 – 26
© 2017 Valigia e Passeggino