Nel corso di un intero anno solare, pieno di lavoro, d’impegni familiari e responsabilità di vario genere, non c’è niente di meglio di un weekend rilassante ma allo stesso tempo da trascorrere alla scoperta di luoghi nuovi. Organizzare una piccola vacanza in famiglia non è però una cosa semplice, poiché è necessario trovare un posto che sia adatto ai bambini, offrendo loro sano svago e divertimento e allo stesso tempo che venga in contro alle esigenze di noi genitori. Per questi motivi in questi giorni la mia attenzione è ricaduta su l’isola di Ischia.

La più grande tra le isole dell’arcipelago flegreo, Ischia è una delle mete preferite non solo dagli italiani ma anche dagli stranieri, per le sue immense ricchezze naturalistiche e per l’enorme patrimonio artistico-culturale.

Ischia

Oltre al mare dalle sfumature infinite, ho letto che ci sono dei luoghi molto belli che non possono essere tralasciati. Uno di questi è il borgo di Ischia Ponte che, caratterizzato da una tipica architettura mediterranea, è collegato da un pontile al Castello Aragonese, simbolo dell’isola.

Soprannominata l’isola Verde, per la presenza di una ricca vegetazione, le pinete sono ad Ischia uno dei luoghi da visitare insieme ai nostri bambini visto anche che alcune delle stesse sono dotate di un’aerea giochi attrezzata con scivoli, altalene e paperelle. Per gli appassionati dei percorsi naturalistici, viene consigliato il parco botanico de La Mortella, che ospita oltre 180 specie differenti di piante.

Le terme sono una delle attrazioni che sono da consigliare anche fuori stagione, perché sono fruibili tutto l’anno. I giardini termali Poseidon sono i più famosi, propri sulla baia di Citara. Purtroppo ai bambini sotto i 12 anni è concesso l’ingresso esclusivamente alle tre piscine con acqua di mare (Olympia, Tortuga e Medusa), ma sarà molto facile trovare un servizio di baby parking e animazione per godere di un pomeriggio romantico rigorosamente a due.

Oltre alle numerose piscine una valida scelta sono le spiagge attrezzate. Con i bambini è meglio prediligere quelle sabbiose, per evitare piccoli incidenti con sassi e scogli, e di facile accesso, come ad esempio  la Spiaggia dei Pescatori, la Spiaggia del Muro Rotto e la Spiaggia del Lido, oppure la Baia di San Montano a Lacco Ameno e la Spiaggia della Chiaia a Forio.

Raggiungere l’isola è alquanto semplice via mare: ci si può avvalere del biglietto del traghetto per Ischia online e decidere se portare la macchina o affittarla in loco. In alternativa si può scegliere di spostarsi con i tipici taxi Ischitani.

 

© 2019 Valigia e Passeggino