COSA FARE E VEDERE ALL’ISOLA D’ELBA CON BAMBINI?

Si avvicina la primavera e con lei i vari ponti e tanta voglia di uscire dal letargo di questo lungo (quasi infinito) inverno per godere del primo bel tempo dell’anno.

Io, come al solito, ho già tutto prenotato per i prossimi week-end e non vedo l’ora di staccare un po’ per andare alla scoperta della nostra bella Italia. Le nostre mete le riveleremo a breve, ma una delle destinazioni che sto valutando da tanto tempo e che non ho ancora avuto modo di andare a scoprire di persona è l’Isola d’Elba.

Questo piccolo paradiso nell’arcipelago toscano è infatti uno dei luoghi di mare che più mi attirano in Italia e credo che sia un luogo affascinante sia per i bimbi che per i più cresciuti. Per evitare di perdere qualche bella opportunità o arrivare impreparata (cosa che non sopporto!) sto già raccogliendo un po’ di informazioni utili su cosa fare e cosa vedere all’Isola d’Elba con bambini.

Innanzitutto, la ricerca più importante è relativa alle spiagge che devono essere belle ma, viaggiando con bambini, preferibilmente attrezzate. Ecco le migliori:

  • Naregno: lido sulla Costa dei Gabbiani, circondato dal Parco Naturale dell’Arcipelago Toscano. Ben attrezzata, con giochi ed ombrelloni, e riparata dal vento.
  • Lido di Capoliveri: lido sabbioso attrezzato e con ristoranti nei pressi.
  • Cavoli: arenile con fondali bassi, acqua cristallina e bellissimo panorama.
  • Lacona: spiaggia molto grande, un po’ caotica. Fondale basso e pineta alle spalle per pic nic all’ombra. Nei pressi il Dunapark di Lacona, un parco giochi con i gonfiabili.
  • Le Ghiaie: poco caotica, con parte libera e parte attrezzata. Graziosi giardini e punti ristoro nei pressi.
Isola-d'elba-con-bambini

Isola d’Elba con bambini

Ma oltre alle spiagge voglio valutare anche altre attività, sia perché il mare può anche stancare o anche per creare un piano B in caso di maltempo. La mia curiosità si è concentrata su queste possibilità:

  • Alla scoperta delle stazioni minerarie a Le miniere e del museo minerario;
  • Passeggiata in bici sul tratto Calamita Light;
  • Escursioni di trekking sul promontorio dell’Enfola o alle miniere dismesse del Calamita a Capoliveri e di Rio Marina.
  • Per i bimbi più grandi visita alla casa di Napoleone;
  • Trascorrere qualche ora all’acquario dell’Elba;
  • Dagli otto anni i ragazzi possono godere dei fondali con escursioni in kayak e immersioni;
  • Passeggiata al Porto Azzurro con pausa gioco al parco “Amadeus”.

Arrivare all’Isola d’Elba con bambini non è complesso, ci sono vari mezzi disponibili: aereo o traghetto sono entrambi disponibili. Piccolo consiglio: se decidete di raggiungere l’Isola d’Elba in traghetto munitevi di gomme da masticare anti nausea adatte ai bambini e altri farmaci da viaggio.

© 2019 Valigia e Passeggino